Disegnare gli alberi

Disegnare un albero non è facile: si tratta di tradurre in piano una realtà tridimensionale complessa; tuttavia, la crescita degli alberi è un processo regolato che, attraverso successivi adattamenti, arriva a un'ottima gestione delle risorse nello spazio. La pratica del disegno è strumento di conoscenza e non semplicemente strumento di rappresentazione: attraverso il disegno è possibile ritrovare la struttura ordinata dell'albero nel caos apparente.


Come un albero sviluppa la propria architettura, tracceremo sulla carta il nostro disegno, scoprendo le corrispondenze fra la crescita degli alberi e il processo di organizzazione dell'immagine in campo artistico: una rappresentazione organica e non più solamente ottica/proiettiva. Un metodo che, partendo dagli studi sull'albero di Leonardo, Klee, Mondrian e Munari, rappresenta un buon principio per chi inizia a disegnare e un fecondo esercizio per chi ha già pratica.

Le lezioni si terranno all'aperto, tempo permettendo.


Programma

L'architettura dell'albero

• Le parti dell'albero;
• l'albero come sistema: acqua, vento, sole;
• l'architettura dell'albero, rami e ordini branchiali;
• i modelli di crescita;
• il principio di Leonardo;
• la competizione fra alberi.


Osservare

• Riconoscimento delle parti dell'albero;
• individuazione del baricentro;
• il disegno virtuale delle radici;
• individuazione dei valori chiaroscurali.


Il segno: migliorare il ductus

• Addestramento della mano: fluidità e precisione;
• il disegno veloce;
• variazioni di intensità e di spessore del tratto.


Composizione e disegno

• Rappresentazione ottica / rappresentazione organica;
• i formati della carta, le proporzioni, l'orientamento e le dinamiche del segno;
• la linea d'orizzonte;
• assi cartesiani e baricentro dell'albero;
• definizione delle linee di sviluppo dell'albero nell'economia del foglio;
• progettazione compositiva: equilibrio dei pieni e dei vuoti;
• utilizzare figure geometriche semplici per tracciare il primo schema;
• la sagoma delle chiome;
• dallo schema ai particolari;
• il chiaroscuro;
• l'albero isolato, l'albero nel contesto;
• il bosco: lavorare per quinte;
• le texture delle cortecce e delle chiome.


Materiali

• Matite HB e 6B o 2 portamine con mine 2mm corrispondenti;
• la gomma non si usa;
• fogli di carta da stampante in formato A4 per gli abbondanti schizzi, un blocco di carta semiruvida da disegno in formato A4 o superiore.