Illustrazione botanica


Impariamo ad osservare, disegnare e colorare ad acquerello fiori, frutti, semi, foglie, piante. Per tutti coloro che amano la natura e che desiderano apprendere o perfezionare le tecniche del disegno e dell'acquerello nella rappresentazione delle specie botaniche.





L'illustrazione botanica rappresenta le piante nella loro forma, colore e dettagli in modo diverso della pittura generica: ne mette in luce le specificità e particolarità, produce un'immagine che consente la riconoscibilità della pianta in tutte le sue parti in modo che tutte siano descritte e visibili; per questo motivo non è stata soppiantata dalla fotografia: solo una illustrazione può rappresentare una pianta e le sue parti viste sotto tutti i punti di vista nel modo più naturale.
La realizzazione di illustrazioni botaniche richiede un disegno accurato e una buona tecnica del colore e, contemporaneamente, attenta osservazione e comprensione dell'anatomia vegetale.


Per tutti gli appassionati di botanica e di illustrazione che amano la cura dei particolari.


Programma

Durante le lezioni si esamineranno gli aspetti caratteristici del disegno botanico attraverso l'esecuzione di studi dal vero a matita e all'acquerello; questo comporterà:

• l'osservazione del soggetto da rappresentare;
• lo studio dei dettagli della struttura morfologica;
• l'esecuzione di studi a matita con analisi delle proporzioni e dei particolari;
• lo studio della composizione e dei rapporti di chiaroscuro;
• l'acquisizione delle tecniche dell'acquerello, della teoria del colore e lo studio della tavolozza;
• la realizzazione del soggetto completo all'acquerello.




Materiali

• 1 portamine 0.5mm e mine B;
• gomma pane e/o gomma morbida;
• un blocco di carta liscia da schizzi in formato A4 o superiore (in alternativa la carta da stampante va benissimo);
• carta uso acquerello liscia o semiruvida da 200-300 g/m2 (consigliata la Fabriano);
• pennelli rotondi a punta fine numero 0, 4, 6 e 12;
• acquerelli in pastiglia (*);
• lente d’ingrandimento (utile, facoltativa).


* Per quanto riguarda gli acquerelli, consiglio i “Winsor & Newton”; se principianti è meglio partire con una tavolozza di base (Giallo Cadmio Limone, Giallo Cadmio, Scarlatto Cadmio, Rosa Permanente o Carminio Permanente, Blu Cobalto, Blu Oltremare, Blu di Prussia, Verde Veronese, Bruno Van Dyck, Grigio di Payne, Nero d'Avorio).